Procedure

Politiche di credito e procedure interne

Le politiche di credito perseguite dalla SIC sono basate su 2 pilastri:

  • attenta valutazione del merito di creditizio di ogni socio da affidare
  • scrupoloso contenimento del rischio.

Il merito creditizio

Il merito creditizio viene valutato attraverso una procedura che si compone di 3 passaggi fondamentali:

  • Presentazione dell’azienda dalla relativa associazione di categoria o dall’istituto di credito per la raccolta delle informazioni storiche dell’azienda
  • Controllo nella banca dati interbancaria CRIF della situazione patrimoniale di impresa, amministratori e soci
  • Analisi di bilancio con estrazione degli indici per l’elaborazione del rating dell’azienda
  • Trasmissione telematica della pratica al MedioCredito Centrale per la concessione della controgaranzia statale.

I passaggi 1. e 2. sono condotti preliminarmente e sono conditio-sine-qua- non dell’ammissione a socio della SIC. Conseguentemente all’ammissione a socio vengono valutate le eventuali richieste di affidamento e, tramite la procedura 3., il comitato di credito delibera o meno la concessione della garanzia.

Il contenimento del rischio

Il contenimento del rischio viene perseguito non solo tramite criteri di delibera del comitato di credito molto stringenti, ma anche con le controgaranzie patrimoniali richieste ai soci, amministratori etc. delle PMI affidate. Ciò consente da un lato di verificare la presenza di adeguata patrimonialità a sostegno dei progetti avviati dall’impresa, dall’altro di contenere l’esposizione della Confidi rispetto ai singoli affidamenti. A sostegno del finanziamento concesso ogni garanzia SIC viene controgarantita dal MedioCredito Centrale.

Scarica modulistica